Anche 2K la software house famosa per la serie di NBA2K, Mafia e molti altri titoli, fa il salto nel vuoto producendo il suo primo gioco per la realtà virtuale: Carnival Games VR. Una serie di interessanti mini giochi in una cornice carnevalesca ideati esclusivamente per la realtà virtuale.

Il titolo in questione era già uscito per Nintendo Wii nel lontano 2007 riscontrando un deciso successo data la sua semplicità. Come avrete intuito, Carnival Games non è un gioco particolarmente complesso ne competitivo, ma mira ad essere un intrattenimento da giocare in famiglia o per divertirsi in una serata tra amici.

Supporto completo per tutti i dispositivi

L’interesse di 2K è quello di ricoprire un gruppo di utenti piuttosto ampio, ha pertanto deciso di permettere il supporto di Carnival Games sia per HTC Vive che Playstation VR sin dall’uscita il 28 Ottobre, mentre per Oculus Rift arriverà più tardi, probabilmente entro fine anno.

Non trascuriamo però l’ipotesi che possa sbarcare anche su Google Cardboard o Gear VR, in forma più limitata dal momento che la versione del 2007 del titolo era disponibile anche su iOS e Android.

immagine-di-gioco-carnival-games

Potremo giocare con le mani

Vista la natura intuitiva e scanzonata di Carnival Games per la Wii, che portava i giocatori a scontrarsi fra loro in 25 mini giochi, che sfruttavano completamente, gli allora innovativi controller e il motion plus, ci aspettiamo che il titolo in uscita il prossimo mese, faccia altrettanto con la realtà virtuale e utilizzi a pieno le potenzialità della room-scale di HTC Vive.

12 minigiochi a tema carnevalesco

Il gameplay sarà particolarmente movimentato e anche questa volta saremo alle prese con una serie di 12 minigiochi basati ovviamente sul carnevale. Non mancheranno quindi i classici come il lancio degli anelli sulle bottiglie, l’arcade Skee-Ball e il tiro a segno, dove faremo cadere uno sfortunato in una piscina qualora colpissimo il bersaglio.

Altri giochi più divertenti ci aspettano e prevedono l’uso dei controller oltre che del visore, potremo infatti scalare una parete rocciosa con le mani oppure lanciare freccette per scoppiare i palloncini o girare per un’autentica casa dei fantasmi. Niente di particolarmente eccezionale visto da fuori ma una volta che avremo indossato il nostro headset le cose cambiano drasticamente.

La realtà virtuale è particolarmente azzeccata per i giochi di questo tipo e ci aspettiamo un discreto successo per Carnival Games, che potrebbe sdoganare questo nuovo modo di vedere i videogiochi verso un pubblico più ampio. Ci auguriamo di vedere qualche baldo anzianotto indossare il visore, senza farsi del male, ne distruggere tutto ciò che lo circonda.

carnival-games-minigiochi

La concorrenza

Carnival Games però non è il primo titolo di questo tipo in uscita per VR, già un colosso del calibro di Nvida ha rilasciato di recente su Steam Funhouse, una serie di minigiochi che potremo svolgere all’interno di un circo, per testare le potenzialità della realtà e anche Sony ha presentato 5 mini giochi decisamente diversi tra loro nel suo Playstation VR Worlds, in uscita con il suo visore.

Il prezzo almeno è concorrenziale e, a nostro avviso pertinente all’offerta, 20 euro per una serie di 12 minigiochi è molto buono e vi permette di divertirvi per diverse ore con tutta la famiglia.