È forse uno dei titoli più attesi del momento per HTC Vive, Oculus Rift e anche Playstation VR. Stiamo parlando di Star Trek: Bridge Crew, ennesima trasposizione ludica di una serie che ha fatto la storia del cinema e della televisione.

Che cos’è Star Trek: Bridge Crew

Il titolo, prodotto dalla Ubisoft,offre diversi spunti per vivere ore all’insegna del puro divertimento sci-fi. La realtà virtuale garantisce un’esperienza decisamente immersiva tutto ciò grazie ai controller move dell’HTC Vive. Manca ancora questa funzione per Oculus Rift, che sta programmando il lancio del suoi controller Touch entro la fine del 2016 per rimettersi in riga e rendere il gameplay più coinvolgente.

Star Trek: Bridge Crew consente al giocatore di sentirsi davvero al comando si una nave spaziale in esplorazione nello spazio profondo. Si assume così il ruolo di un ufficiale della Federazione, dal quale dipendono le sorti di tutti gli uomini dell’equipaggio. Bisogna tenere sotto controllo la flotta stellare e fare in modo che eviti qualsiasi pericolo di una certa rilevanza, anche se le sorprese sono sempre dietro l’angolo ed è necessario mantenere gli occhi ben aperti in ogni singola occasione

immagine-tratta-da-star-trek-bridge-rew

Giocare coi controller è davvero divertente

I controller possono essere utilizzati dall’alto verso il basso in mosse molto simili a quelle adottate in Hover Junkers, altro titolo interessante per HTC Vive, con un corretto sistema che traccia i vari movimenti che l’utente effettua nella room-scale. Questo aspetto rende il gameplay ancora più esaltante anche per chi non è proprio un fan di Star Trek e cerca solamente un bel titolo sci-fi da giocare in realtà virtuale.

Multiplayer ambizioso

Il titolo è caratterizzato da un multiplayer particolarmente interessante, ogni giocatore assume infatti il ruolo di un membro dell’equipaggio della flotta USS Aegis, con la chance di gestire la difesa, controllare i motori o gestire il gli armamenti della nave.

Il gioco da il meglio di sè quando si raggiunge una complicata alchimia tra i vari giocatori che possono essere amici o estranei presi a casaccio dal server. Ognuno dei quattro giocatori principali ha delle responsabilità delle quali tenere conto. Il successo di un capitano dipende quindi da diversi fattori che dipendono dalle decisioni che prende per affrontare in maniera diversa la missione assegnata.immagine-di-gioco-star-trek

Conclusioni

In sintesi Star Trek: Bridge Crew è  un titolo fantascientifico che si distacca dal passato per alcuni interessanti motivi: l’esperienza di gioco è complessivamente molto coinvolgente grazie all’apporto della realtà virtuale e i controller, ma può essere un’esperienza divertente anche con il gamepad tradizionale.

Come abbiamo già accennato a partire dal 29 Novembre Star Trek sarà sugli scaffali per tutti i dispositivi al momento sul mercato.

Allora che aspettiamo ad entrare nell’universo di Star Trek e passare interi pomeriggi in compagnia del capitano Kirk e di tutti gli altri personaggi della fortunata saga? Speriamo solo che il multiplayer non deluda.