Ok! È appurato, le liste piacciono a tutti: sono facili e veloci da guardare, non serve leggerle tutte ma ci basta dare una scrollata per capire se il contenuto è di nostro interesse. Inoltre, di solito le liste sono piene di spunti d’ispirazione su cosa acquistare, giocare, guardare, mangiare e ci fanno credere di aver capito tutto nell’arco di 10 minuti.

Ebbene sì! Come suggerisce il titolo, l’introduzione e anche i numeretti qua sotto ci troviamo di fronte ad una lista, ma prima di cominciare volevo dirvi qualche parola per farvi capire l’importanza di questa lista. Playstation VR uscirà ad Ottobre (si spera) e avrà sulle spalle una grande responsabilità, quella di decidere del destino della realtà virtuale per il grande pubblico.

Solitamente il successo di una nuova console non dipende solo dalla qualità del dispositivo in questione ma soprattutto dalle esclusive. Ed ecco spiegato il motivo di questa lunga introduzione, se i giochi che vedrete qui sotto avranno anche solo il 10% della qualità rispetto alle aspettative che li accompagna allora gli sviluppatori avranno colpito nel segno e la realtà virtuale avrà un florido sviluppo nei prossimi anni. Detto questo possiamo cominciare…

Robinson The Journey

Uno dei primi titoli in uscita con Playstation VR, Robinson The Journey ha suscitato la curiosità di molti sin dal suo primo annuncio, nel quale, come si usa molto di questi tempi, non venne praticamente detto nulla in merito al gameplay o alla tipologia di gioco.

Solo all’E3 di quest’anno Crytek, famosa già per titoli del calibro di Crysis e Ryse: Son of Rome, ha deciso di svelarci qualcosa di più, presentando una piccola sezione di gioco. Per chi non sapesse nulla di Robinson the Journey, il giocatore interpreterà Robinson (Crusoe forse), unico sopravvissuto dopo un atterraggio di fortuna in un pianeta alieno abitato, per quanto ne sappiamo, unicamente da dinosauri. A differenza del romanzo l’unico amico che farà compagnia a Robinson sarà il suo piccolo robot di bordo, che lo informerà immediatamente della pericolosità del pianeta su cui è atterrato.

Non tarderanno quindi ad arrivare i primi incontri ravvicinati con i dinosauri, che col Playstation VR sembreranno davvero reali, durante le prime fasi di gameplay però abbiamo osservato che il giocatore non dispone di alcuna arma per difendersi, ma solo di una sorta di pistola antigravità utile per manipolare gli oggetti che lo circondano e risolvere così alcuni dei puzzle che gli permetteranno di proseguire nella narrazione.

Ci auguriamo solo che la giocabilità non si fermi a questo, Crytek sta cercando di rendere il mondo il più interattivo possibile, il che associato ad un engine completo come il CryEngine e alle potenzialità della realtà virtuale, potrebbe trasformare Robinson The Journey in una piccola perla per questo nuovo device, ma staremo a vedere. Ancora nessuna notizia sulla data di uscita del titolo che si presume arriverà nell’ultimo trimestre del 2016, nell’attesa vi lasciamo qui sotto il video della demo presentata all’E3.

Resident Evil 7

Abbiamo già recensito la demo di Resident Evil 7 in un articolo più completo che vi invitiamo a leggere se volete saperne di più, quindi non ci soffermeremo troppo in dettaglio su questo titolo. Da fan della saga ho avuto qualche dubbio sin dal primo trailer presentato all’E3.

Quando tutti gridavano al miracolo, io già mi immaginavo una sorta di horror psicologico in prima persona, come Outlast e tutti i cloni che ne sono seguiti, ma col VR. Cosa potrebbe essere un Resident Evil senza la possibilità di sparare agli zombie e risolvere enigmi? Solo il 2017 potrà rispondere a questo atroce mistero, la demo giocabile che consiglio a tutti di scaricare dal Playstation Store, ci mostra solo una piccola porzione di gameplay, (ovviamente senza VR) dove ci troveremo in una casa abbandonata e dovremo cercare un modo per uscirne.

copertina-Resident-Evil-7

Il resto lo lascio a voi, la nostra speranza è che questo ultimo capitolo di Resident Evil non sia un altro buco nell’acqua come già successo in passato, indubbiamente tutti i fan si aspettano molto e la realtà virtuale potrebbe essere un azzardo per riportare questa saga ai fasti di un tempo, non ci resta che provarlo il 24 Gennaio 2017

Rigs Mechanized Combat League

Presumibilmente il primo gioco competitivo per Playstation VR, questo titolo ci metterà alla guida di un futuristico mecha all’interno di enormi arene alle prese coi nostri avversari per fare canestro con il nostro robot una volta che lo avremo portato all’overdrive. Niente di più facile no?

Questo è quello che si sa al momento, ci saranno 3 tipologie di mecha tra cui il giocatore potrà scegliere, uno più veloce, uno che eseguirà doppi salti e uno che potrà volare, inoltre ogni squadra avrà un’abilità speciale che potrà usare solo in determinati frangenti della partita. Ebbene si è proprio un gioco di squadra e sognatevi di vincere le partite da soli perché una volta raggiunto l’overdrive vi troverete l’intera squadra avversaria a cercare di fermarvi.

Alzi la mano chi non ha mai voluto comandare un mega robot gigante,(e lanciarlo in un canestro)? Già molte volte in passato un videogioco ci ha permesso di esaudire questo desiderio, ma la realtà virtuale permetterà di vivere questa esperienza al massimo dell’immersività, questo di conseguenza porta con sè alcuni pregi e difetti, da un lato si presenta come una gran figata dal punto di vista del gameplay, ma siamo sicuri che l’azione sfrenata non possa alimentare i problemi di motion-sickness?

Staremo a vedere. Al momento non si sa altro in merito a questo titolo, ma speriamo per il meglio. Secondo voi potrebbe diventare una pietra miliare degli eGames moderno oppure seguirà il destino breve ma intenso di giochi del calibro di Rocket League? Aspettiamo il 13 Ottobre 2016 per scoprirlo, intanto godetevi il trailer qua sotto per alimentare le vostre aspettative.

Eagle Flight

Ubisoft ha rovinato la vita a generazioni di videogiocatori, facendo uscire, per fretta, titoli incompleti ricolmi di bug ed errori che rendevano terribile l’esperienza videoludica. Poi, quando la fiducia del pubblico era ormai compromessa, ha presentato piccole perle come Child of Light, titolo sorprendentemente inaspettato per una software house così imponente.

Cosa dobbiamo aspettarci quindi da questo titolo per Playstation VR? Indubbiamente la Ubisoft degli ultimi anni, sta cercando di redimersi dagli errori passati, sperimentando ed innovandosi, sebbene a piccoli passi, verso esperienze di gioco diverse e a volte anche rischiose economicamente, come Far Cry Primal.

È forse questo anche il caso di Eagle Flight? In questo gioco vestiremo i panni di un’aquila che vola in una futuristica Parigi abbandonata e cartoonesca, l’esplorazione però non è l’unica attività che svolgeremo, Eagle Flight infatti si concentra su un interessante multiplayer (fino a 6 giocatori) nel quale ci scontreremo con gruppi di rapaci rivali per combatterli ed eliminarli allo scopo di difendere il nostro territorio.

Indubbiamente un’esperienza da provare con un visore adeguato, la data d’uscita ufficiale per Oculus Rift è fissata per il 18 Ottobre, per Playstation VR per l’8 Novembre e per HTC Vive per il 20 di Dicembre sempre del 2016.

Batman Arkham VR

Si sa ancora poco di Batman Arkham per Playstation VR, solo alcuni fortunati hanno potuto testare personalmente la demo fornita da Rocksteady Studios alla Gamescom di quest’anno, fra questi il beneamato youtuber Sabaku No Maiku, che racconta su di un articolo scritto per Gamesource, le sue impressioni in merito alla demo. Se volete saperne di più vi lascio il link.

Batman-Arkham-VR

Al momento sappiamo che la demo è piuttosto limitata e potevamo immaginarlo. L’idea della realtà virtuale è quella di poter fare tutte quelle azioni che nella vita di tutti i giorni non potremmo mai permetterci di fare, pertanto se il gioco in questione limita l’interattività il visore perde gran parte del suo fascino e si trasforma in un’esperienza a senso unico. Ecco Batman Arkham VR rischia di trasformarsi in una sorta di film interattivo, dove saremo costretti ad osservare Batman in giro per Gotham City senza poter godere dell’interattività che vorremmo.

Ovvio, il visore trasforma anche le attività più banali in esperienze sorprendenti, ma siamo sicuri che questo possa bastare per renderlo una piattaforma di gioco duratura? Batman Arkham uscirà il 13 Ottobre 2016 e speriamo vivamente di metterci le mani per farvelo vedere in anteprima.

Star Wars: Battlefront – Rogue One: X-Wing VR Mission

Pare che la realtà virtuale stia cercando di giocare sui nostri sentimenti, più che sull’originalità dei titoli, per vincere il nostro scetticismo dei giocatori più maturi, ecco probabilmente il motivo dell’uscita di titoli come Star Wars: Battlefront X-Wing VR che non è altro che un’espansione del ben più noto titolo Battlefront uscito nel Novembre 2015.

L’idea, come suggerisce il titolo, è quella di aggiungere una sezione di gioco dove potremmo metterci alla guida di un X-Wing della ribellione, ma questa volta in prima persona, grazie al visore di Playstation. Siamo sicuri che anche in questo caso la realtà virtuale garantirà un valore aggiunto all’esperienza del giocatore, ma basterà per sentir parlare ancora, magari questa volta in maniera positiva di questo titolo?

Una magra consolazione, gli amici di Electronic Arts hanno deciso di rendere gratuito questo DLC a coloro che possiedono una Playstation 4 con il visore. Aspettiamo maggiori aggiornamenti, la pubblicazione è prevista per questo inverno, con l’arrivo nelle sale cinematografiche dell’omonimo film Rogue One.

Star-Wars-Battlefront-Rogue-One

Con questo è tutto! Vi abbandono alle speculazioni e che la forza sia con tutti noi.