Al momento del suo lancio, è stato una delle killer application, in grado di mostrare le potenzialità del Vive. Hover Junkers è uno di quei giochi che ci fa capire quali sono le vere differenze tra la realtà virtuale ed i videogiochi tradizionali. Cosa aspettiamo scopriamolo insieme!

Hover Junkers è uno sparatutto in prima persona in realtà virtuale per HTC Vive, indirizzato al gioco in multiplayer. Prodotto dalla Stresslevelzero, casa indipendente californiana, questo titolo, come abbiamo già accennato fa parte dei primi titoli ad offrire un’esperienza VR a tutto tondo. Il prezzo di vendita attuale è di 31,99 €, su Steam. I requisiti di sistema per giocare a Hover Junkers con le impostazioni minime sono un Intel i5-4590 o equivalente, una Nvidia GTX 970, 8 GB di RAM e 20 GB di spazio sul disco. Tuttavia per far girare il gioco ad una risoluzione ottimale è consigliabile un processore Intel i7-4770, una Nvidia GTX 980 e 16 GB di RAM.

addestramento-coi-fucili-a-pompa

Poligono per imparare a sparare

Andiamo a caccia di spazzatura

In un mondo post-apocalittico in stile Mad Max per sopravvivere bisogna raccogliere spazzatura – junk – nascosta in luoghi inospitali: solo con il proprio hover – una specie di nave volante – si può arrivare a raccoglierla. Le risorse sono scarse, e per sopravvivere bisogna combattere fino all’ultimo sangue… Trattandosi di un FPS in genere la trama non è particolarmente sviluppata, ma in Hover Junkers serve per spiegare perché questo titolo è stato così innovativo nel momento della sua uscita.

Lo spazio di gioco delimitato dall’HTC Vive diventa quello del proprio hover, potendo scegliere fra 17 tipi di navi diverse si può trovare quella della grandezza giusta per lo spazio disponibile, consentendo di poter giocare al meglio pur avendo aree di gioco dalle dimensioni diverse.

addestramento-coi-fucili-a-pompa

Personalizziamo il nostro hover con la spazzatura

Oltre alle navi si può scegliere fra 3 personaggi diversi: un uomo, una donna e un robot, anche se dal punto di vista pratico non ci sono particolari differenze fra i vari personaggi, per cui la scelta ricade solamente sui propri gusti.

Hover Junkers è immersivo? Sì, è il titolo più immersivo a cui si può giocare in questo momento in realtà virtuale. Il gioco diventa subito molto immersivo, grazie anche ai controller del Vive: per ricaricare le armi è necessario compiere dei gesti precisi, per coprirsi dalle pallottole degli avversari bisogna nasconderti dietro le protezioni, stenderti, accovacciarti, per poi spuntare fuori nel momento più opportuno e sparare a nostra volta contro i nemici. Sembra fisicamente impegnativo, e lo è! Dopo un paio di ore di gioco potreste sentirvi come appena usciti dalla palestra, se non siete particolarmente abituati a fare movimento.

sparatutto-sul-nostro-hover

Un concitato deathmatch a squadre

Un grande deathmatch postapocalittico

Hover Junkers è uno sparatutto in prima persona pensato esclusivamente per il Multiplayer. L’enfasi viene messa sui combattimenti, la parte più strategica riguarda solo la disposizione delle protezioni: i pezzi di spazzatura, ossia lamiere o quant’altro, servono proprio per costruire le difese contro gli assalti nemici.

Tutti le armi sono selezionabili fin dall’inizio, i proiettili sono infiniti, e la scelta degli hover dipende essenzialmente dallo spazio a disposizione che il giocatore ha nella propria stanza. Per quanto riguarda la tattica, il gioco permette una buona dose di flessibilità, adattandosi a diversi stili di gioco: si può condurre il proprio hover con una mano e impugnare un’arma con l’altra, oppure buttarsi sulle navi avversarie e sparare con due armi alla volta.

Al momento del rilascio Hover Junkers offriva solo due armi fra cui poter scegliere, la pistola e lo shotgun, tuttavia nel corso del tempo e diverse patch dopo sono state aggiunte altre 8 armi, tutte diverse per potenza e precisione, in modo tale da permettere una certa rigiocabilità.

bizzarre-ambientazioni

Ambientazione postapocalittica cartoonesca

Hover Junkers è un titolo coinvolgente: dopo la prima partita vorrai giocarne subito un’altra, la libertà offerta dal VR è un’esperienza comparabile a quella dei laser game, con la differenza di sentirsi immersi all’interno di scenari diversi ed estremamente accurati. C’è da dire che non si passa molto tempo a guardare il panorama, però anche l’occhio vuole la sua parte.

Nonostante Hover Junkers sia nato come semplice multiplayer con coinvolgenti deathmatch, gli sviluppatori hanno preannunciato un’interessante campagna in single player che dovrebbe essere scaricabile nelle prossime patch.

I controller del Vive regalano grandi emozioni

Hover Junkers fa completamente affidamento sui controller per il movimento: prendere e spostare le protezioni, condurre l’hover, sparare e ricaricare. I comandi sono tutti intuitivi, e contribuiscono a migliorare il realismo del gioco: per ricaricare le armi è necessario fare un movimento preciso con i controller, e con il tempo s’impara a farlo più velocemente.

Tra i vari giochi VR usciti finora, probabilmente Hover Junkers è quello che sfrutta al meglio le potenzialità dei controller dell’HTC Vive, creando un punto di riferimento con cui i titoli futuri dovranno confrontarsi.

una-grande-varieta-di-armi

L’arsenale è davvero vasto

Poco tempo per godere del paesaggio

La grafica di Hover Junkers è sontuosa: ottima la fattura delle armi, con uno stile cartoon buono per non essere preso troppo sul serio. Le mappe sono state elaborate fin nei minimi dettagli, offrendo una buona varietà complessiva, del resto le prestazioni richieste sono piuttosto elevate. Forse l’unico appunto da fare riguarda la mancanza di una modalità replay per poter rivedere le azioni più concitate.

Conclusioni
Hover Junkers è la migliore esperienza VR per il multiplayer attualmente disponibile sul mercato, punto. Difficile chiedere di più ad uno sparatutto: coinvolgimento, immediatezza, e soprattutto ore ed ore di divertimento garantite. Il gioco dal momento della sua uscita è stato aggiornato più volte, offrendo soprattutto nuove armi, inoltre altri aggiornamenti futuri promettono d’implementare una modalità campagna. Attualmente il titolo è disponibile su Steam, al prezzo di 31,99 Euro ma può essere acquistato anche a meno su G2A e simili. Compra subito Hover Junkers

 

La nostra valutazione
Combattimenti concitati e divertentiUn buon arsenale di armiImmersività senza paragoni
Comparto grafico non troppo ispiratoAmbientazioni che sanno di già visto
7Punteggio Totale
Trama e ambientazione6.5
Gameplay8
Controlli7.5
Grafica6.5
Immersività6.5