Il Playstation VR è ormai vicino. Il primo headset per la realtà virtuale per console sarà venduto in tutto il mondo a partire dal 13 ottobre 2016 al prezzo davvero competitivo di 399 euro, 499 euro il bundle con Playstation Camera e 2 Motion Controller: l’ingresso del colosso giapponese potrebbe costituire un cambio importante nel mondo dei giochi in realtà virtuale, aiutandolo ad uscire dalla nicchia e ad espandere il proprio mercato.

Quali sono le specifiche tecniche del Playstation VR

  • Il Playstation VR offrirà uno schermo OLED da 5,7 pollici con una risoluzione di 1920×1080, ossia circa 960×1080 per ogni occhio;
  • La grandezza del campo visivo sarà di 100 gradi;
  • Lo schermo può raggiungere una velocità di refresh di 120 Hz;
  • La latenza dovrebbe essere di soli 18 ms, abbastanza veloce da poter risolvere i problemi di nausea riscontrati nelle prime versioni presentate in anteprima, offrendo sia tempi di latenza minori e un refresh rate più elevata rispetto alla concorrenza.playstation-vr-guida-completa

Giochi disponibili all’uscita

Il Playstation VR viene offerto in pacchetto con alcune demo: The Playroom in VR, uno spin-off della demo utilizzata durante le varie presentazioni internazionali, e PlayStation VR Worlds un disco contenente 5 demo di giochi VR, un chiaro richiamo ai vecchi cd demo della prima Playstation;

Entro la fine dell’anno si aspetta anche il lancio di 50 titoli, alcuni dei quali sviluppati in esclusiva per la Sony, altri invece adattati da versioni già disponibili per Oculus e Vive.

Il Playstation VR sarà lanciato sul mercato insieme ad una serie di titoli:
  • Rigs, VR Worlds;
  • Until Dawn: Rush of Blood;
  • Super Stardust;
  • Hustle Kings;
  • Tumble VR:
  • Batman Arkham VR

Altri giochi invece usciranno più tardi, fra questi troviamo:

  • Resident Evil VII;
  • Star Wars Battlefront: X-Wing;
  • Tekken 7;
  • Robinson Journey;
  • Gran Turismo Sport.

Attenzione la Playstation Camera non è inclusa

È importante sottolineare che il funzionamento della Playstation VR richiede una Playstation Camera, non inclusa nell’acquisto, e alcuni giochi potrebbero aver bisogno di un set di Playstation Move Controller, anche questi acquistabili solo a parte.

Come funziona il Playstation VR

La Sony ha profuso grande impegno per migliorare l’esperienza di gioco del proprio VR: i suoi sforzi sembrano essere ben ripagati, e il Playstation VR è uno dei set più comodi finora testati, anche per chi porta gli occhiali.

Il display è montato all’interno di un casco, all’esterno si possono vedere le 7 luci blu che consentono alla Playstation Camera di poter seguire i movimenti della testa, con altre 2 luci posizionate dietro ai tiranti del caschetto, per poter seguire i movimenti laterali. Si tratta di una soluzione fra le più accurate ed eleganti attualmente disponibili, oltre ad una generale ergonomia in grado di garantire una giocabilità migliore.

Il design del VR permette infatti di scaricare la maggior parte del peso sulla testa, assicurando un livello di comodità senza precedenti. Lo schema di controllo del Playstation VR include una combinazione di movimenti fatta con la testa, insieme all’uso dei Move Controllers, quando richiesto, oppure insieme al pad Dualshock 4.

Il set è collegato via cavo alla PS4 tramite un connettore box esterno: che ha lo scopo di sdoppiare il segnale video della Playstation sui due display del visore e di portare il suono 3D, possiede quindi un’uscita HDMI da collegare con il televisore, permettendo di poter guardare da una televisione quello che vede il giocatore con il VR.

Sebbene il Playstation VR sia supportato da tutte le PS4, si guarda anche al lancio della PS4 Neo, previsto per il 10 novembre 2016, come al supporto ideale per poter sfruttare al meglio le opportunità della realtà virtuale.

Il VR Aim Controller

vr-aim-controllerFra gli accessori più attesi per la realtà virtuale c’è sicuramente il VR Aim Controller: si tratta di un’arma, da usare in combinazione con il Playstation VR, con un set completo di controlli in grado di consentire al giocatore di muoversi liberamente all’interno del mondo virtuale, impugnando il controller.

Oltre a questo le caratteristiche di puntamento promettono di essere le più accurate viste finora, rivoluzionando completamente il settore e superando il vecchio concetto di puntamento fatto esclusivamente con l’HDM, che portavano a lungo andare allo svilupparsi di spiacevoli dolori al collo. Le anteprime viste all’E3 del 2016 con Farpoint, sono state molto promettenti.

Conclusioni

L’uscita del Playstation VR è certamente una buona notizia nel mondo della realtà virtuale, anche se limitata alla Playstation. Il suo successo, o il suo fallimento, potrebbe decidere lo sviluppo di questo ambito di giochi per il prossimo futuro.

Sebbene la PS4, anche nella sua prossima versione Neo, sia chiaramente inferiore ad un computer di fascia alta in termine di prestazioni, in genere viene sfruttata meglio dagli sviluppatori, rendendo più facile il loro compito: per la fine del 2017 si aspetta la pubblicazione di almeno un centinaio di titoli. Il prezzo rimane chiaramente uno dei punti di forza: a soli 399 € si tratta della migliore offerta VR attualmente in circolo, in attesa delle mosse della concorrenza.

Preordina subito Playstation VR