Qualche giorno fa la software house Owlchemy Labs ha annunciato che Job Simulator, ormai disponibile per tutti e tre i visori di fascia alta in commercio (HTC Vive, Oculus Rift e Playstation VR) ha raggiunto i 3 Milioni di dollari in vendite e 250 milioni di visualizzazioni su Youtube e sugli altri portali di video-sharing. In questo modo Job Simulator si è aggiudicato il premio come il titolo VR più popolare di quest’anno, premio di riguardo che sottolinea come la realtà virtuale stia entrando di forza nel mercato videoludico.

Questo gioco a cui abbiamo dedicato una recensione accurata, riassume con magistrale semplicità tutte le caratteristiche che dovrebbe avere un’esperienza per la realtà virtuale: grande immersività, interazione con gli oggetti e una discreta libertà di movimento che verrà sicuramente migliorata con lo sviluppo di questa tecnologia.

In questo modo Job Simulator è riuscito ad accaparrarsi la nomina di best seller tra i pochi titoli usciti per Playstation VR e oltre centomila acquisti solo su Steam.

Alex Schwartz CEO di Owlchemy Labs sostiene che il successo di Job Simulator sia dovuto al divertimento che si prova anche solo nel guardare qualcuno giocare e muoversi scioccamente nella realtà, con l’intento di completare tutte i vari compiti che propone il gioco: “il successo di Job Simulator su Youtube è dovuto proprio a questo, moltissime persone sono interessate a guardare il proprio Youtuber preferito dare spettacolo nel mondo di Job Simulator e questo aspetto ha permesso a tutti di capire cosa vuol dire vivere un’esperienza all’interno di uno spazio virtuale”

Rick-and-Morti-Simulator-annuncio

Rick and Morty Simulator: ancora non si sa la data di uscita.

Owlchemy Labs sta facendo tesoro di quanto appreso e ha già in cantiere un altro titolo di simulazione in collaborazione con Adult Swim, molto simile a Job Simulator, ma con una tematica del tutto diversa. Rick and Morty Simulator! Una riproduzione tridimensionale della favolosa serie TV d’animazione, anche se la data di uscita non è ancora stata annunciata. Vi faremo sapere di più in futuro! L’unica cosa di cui siamo sicuri è che si stanno formando delle software house consapevoli del mercato e si muovono nella direzione giusta confermando un florido futuro di crescita per i titoli in VR.