È ufficiale Minecraft, uno dei giochi più giocati e diffusi al mondo, ora anche nella sua versione per Windows 10 ha recentemente ricevuto un aggiornamento che permette a tutti i giocatori di entrare nel mondo a cubetti con Oculus Rift e HTC Vive. Al momento la versione di Minecraft per VR è disponibile, gratuitamente e unicamente per PC, ma con l’uscita di Playstation VR di Sony, potrebbe fare il salto da computer a console.

L’intento di Mojang è quello di portare Minecraft in realtà virtuale su tutti i dispositivi al momento sul mercato, affermando che questo nuovo aggiornamento ufficiale include contenuti e funzioni che non hanno nulla a che vedere con la vecchia versione per Gear VR o le varie mod ideate dagli sviluppatori per giocare a Minecraft con Oculus o HTC Vive.

Minecraft potrà essere giocato in due modalità:

  • Una più immersiva permettendoci vivere questa esperienza in prima persona ed immedesimandoci completamente nel nostro avatar.
  • Una più rilassata, con un semplice click sulla tastiera potremmo cambiare la nostra visuale e vedere il gioco come sullo schermo del PC, ma all’interno dei display del nostro Oculus.

I controlli di movimento sono stati migliorati per fare in modo che saltare, camminare e correre risulti più agevole anche con il visore addosso. Muovendo la testa, potremo puntare i blocchi e ovviamente guardarci attorno, grazie ad un tracking a 360 gradi davvero ben strutturato.

Il sistema di opzioni è stato ampliato notevolmente per permettere ai singoli giocatori di settare le impostazioni come preferiscono per migliorare l’esperienza immersiva del gioco, correggendo quindi alcuni dei problemi di motion sickness che caratterizzavano le mod non ufficiali. I movimenti della testa non sono più rapidi e discontinui come un tempo permettendo al cervello di adattarsi meglio allo stress della realtà virtuale.

Provando Minecraft con Oculus Rift sono stati comunque segnalati alcuni disturbi di questo genere ma pare che Mojang stia lavorando attivamente per rendere questa versione più confortevole per tutti i giocatori.

Speriamo che i piani della software house svedese vadano a buon fine e ci auguriamo che un domani implementino un supporto anche per i nuovi controller Touch di Oculus, per rendere l’esperienza ancora più divertente.