La casa editrice di fumetti in digitale, Madefire, ha annunciato al grande pubblico la sua ultima raccolta fondi, il fondatore Ben Wolstenholme ha detto apertamente che la società ha intenzione di spostarsi verso la realtà virtuale, spiegando in breve le ragioni di questa decisione e come Madefire ha intenzione di agire in merito.

Scarica gratis Madefire

Il tutto si sintetizza semplicemente con il lancio di un’applicazione per leggere i fumetti con Samsung Gear VR, già presentata al Comic Con di New York di quest’anno. L’idea è quella di rimanere sempre nell’ambito del fumetto tradizionale in digitale, ma con un pizzico di azione per movimentare le cose. Le tavole infatti non rimangono statiche immagini in successione, ma entrano in scena di fronte agli occhi del lettore che indossa il visore, con effetti, suoni e animazioni che donano particolare immersività alla lettura.

Ci sarà musica di sottofondo, effetti sonori e grafici, inoltre muovendo la testa potremo vedere le tavole e le ambientazioni sotto una luce diversa, concentrandoci di più sui dettagli e sulla spettacolarità dei disegni.

L’esperienza in ogni caso si riduce alla basilare lettura di un fumetto, i blocchi di testo e i dialoghi non spariranno per non snaturare l’essenza del fumetto stesso, ma otterranno un valore aggiunto che permetterà a tutti gli amanti del genere di vivere le avventure da un diverso punto di vista, decisamente più coinvolgente.immagine-tratta-da-madefire

Questa applicazione permette si di vivere un’esperienza decisamente inusuale, ma garantisce anche ai disegnatori di personalizzare i loro lavori in tutta facilità, controllandone la tridimensionalità e i vari effetti grafici. Dave Gibbons, che ha lavorato in Watchman e che collabora da molti anni con Madefire, ha elogiato molto l’idea della casa editrice perché permette agli artisti di controllare anche l’esperienza del lettore.

Indubbiamente uno strumento che potrebbe cambiare il comune modo di leggere i fumetti e si avvicina sempre di più al cinema, senza però dimenticarsi delle sue origini. L’applicazione di Madfire potrà inoltre contribuire alle varie trasposizioni cinematografiche dei tanto amati cinecomics, per aiutare i registi a vedere le scene in maniera più dinamica e riprodurle senza dimenticarsi della versione originale.

Questa nuova tecnologia porterà un po’ di aria fresca nel mondo del fumetto, senza però soppiantare la tanto amata tradizione del fumetto in carta stampa, noi vogliamo dargli una possibilità e voi?