NextVr, leader nel settore della trasmissione in diretta di eventi di realtà virtuale ha offerto al pubblico la possibilità di assistere all’Open Tennis Championships 2016, in realtà virtuale. Una bellissima novità per i fan della realtà virtuale per uno dei trofei internazionali di tennis più seguiti al mondo. Certamente non saranno solo spettatori passivi ma parteciperanno interattivamente alle gare proprio come se stessero tra gli spalti del Arthur Ashe Stadium di New York , a tifare per le star del tennis che si stanno contendendo il titolo.

Grazie alla presenza di telecamere praticamente in ogni angolazione dello stadio, il pubblico partecipa attivamente alla competizione. Sempre in realtà virtuale si potrà partecipare a un tour di benvenuto allo stadio con l’ex tennista professionista Billie Jean King e a una visita agli spogliatoi e al backstage del trofeo.

Brad Allen, Presidente Esecutivo di NextVr ha avuto modo di dire che così è come se tutti gli sportivi avessero il biglietto per lo stadio. Un’opportunità per tutti, che è la dimostrazione che la realtà virtuale è sempre più di massa. Ancora Lew Sherr, l’amministratore delegato dell’USTA (United States Tennis Association) ha dichiarato che questa collaborazione con NextVr è una grande opportunità di crescita, di diffusione e di fruizione della nuova tecnologia di realtà immersiva.

Ai fan non resta che collegarsi alla piattaforma NextVr per Gear Vr, il dispositivo per la realtà virtuale di casa Samsung. Nel 2015, la multinazionale sudcoreana, ha infatti lanciato sul mercato il visore 3D per trasportare l’utente nella realtà del mondo virtuale, dietro al cui sviluppo c’è Oculus, azienda che qualche tempo fa è stata acquistata da Mark Zuckerberg.

Per maggiori dettagli basta collegarsi al sito ufficiale.Una volta scaricata l’applicazione e selezionata la partita alla quale si vuole assistere, la diretta della partita della propria squadra preferita parte.

Inoltre NextVr ha stipulato un accordo quinquennale con Fox Sports, canale televisivo tematico, per effetto del quale ha già trasmesso altri eventi sportivi: boxe, Basket NBA, Hockey, Us Open di golf e ancora le gare automobilistiche Nascar. E chissà che non riservi altre sorprese.

Sì, siamo sicuri che la realtà virtuale non si fermerà qui, perché questa sperimentazione apre la strada alla visione in realtà virtuale anche di concerti, spettacoli, eventi e molto altro ancora. Le riprese a 360° coinvolgeranno ed emozioneranno lo sportivo, tanto da sembrar loro di stare allo stadio. Un’opportunità che sinora è stata offerta solo dalla tecnologia di Next Vr, azienda nata a Laguna Beach in California nel 2009, la cui piattaforma permette cattura, compressione, trasmissione e visualizzazione di contenuti di realtà virtuale anche in live streaming

È pur sempre dal divano di casa che si assiste all’evento sportivo, ma la realtà immersiva fa sì che si partecipi di più e che la partita della propria squadra del cuore sia sempre più emozionante. La Realtà Virtuale ha cambiato il modo di vivere lo sport: oggi le manifestazioni e le competizioni si possono vivere a 360°. Non passerà molto tempo che tutte le competizioni sportive, da quelle individuali a quelle di squadra, diventeranno innovative esperienze 3D e le gare saranno vissute in prima persona.