Quando il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha fatto visita al parco nazionale di Yosemite in California lo scorso Giugno, si è trovato di fronte ad uno spettacolo assolutamente magnifico:

“difficile da riprodurre con un iPad, una foto , o addirittura un dipinto ad olio”, afferma lo stesso presidente parlando alla folla di visitatori. “Ma cosa ne dite se ci provassimo con la realtà virtuale?”

Nasce così il progetto che ha portato alla luce il mini documentario a testimonianza della visita del presidente Obama al parco di Yosemite, che mostra non solo le meraviglie naturali del paesaggio in modo completamente nuovo al pubblico, ma anche le enormi potenzialità della realtà virtuale.

Questo cortometraggio di 11 minuti che prende il nome di “Through the Ages: President Obama Celebrates America’s National Parks” è stato pubblicato su Facebook e racchiude i sei giorni del presidente Obama al parco nazionale di Yosemite, con la voce dello stesso presidente americano a fare da voce narrante.

Obama e la sua spinta tecnologica

A differenza dell’immaginario collettivo si dice che il presidente Obama abbia un occhio di riguardo per la tecnologia, come tutti sanno infatti ha un suo profilo Twitter, utilizza dei bot per ricevere le email dei cittadini e ora può considerarsi uno dei primi presidenti ad aver contribuito attivamente ad un progetto per la realtà virtuale.

Il presidente Obama desidera essere un innovatore per quanto riguarda il piano tecnologico, per questo motivo il suo interesse verso la realtà virtuale non è spinto solo dalla curiosità, ma anche dalle possibilità che questa può portare dal punto di vista dell’informazione.

Il presidente è consapevole che strumenti come Oculus Rift e HTC Vive potrebbero diventare vere e proprie piattaforme per la condivisione di contenuti e voi cosa ne dite?