Come già ben saprete quando Valve,in collaborazione con HTC, ha lanciato HTC Vive, l’ha progettato in modo tale che fosse una piattaforma aperta.

Ciò significa che il servizio non voleva essere offerto soltanto a chi utilizzava un dispositivo HTC Vive ma, anzi, Valve esortava anche gli altri produttori di visori per la realtà virtuale a farne parte e a offrire ai loro utenti la possibilità di accedere al servizio.

È sulla scia di questa idea che ora, dopo Vive e Rift, è stata lanciata un’integrazione anche tra SteamVR e la piattaforma di Windows Mixed Reality.

Sarà infatti possibile provare gratuitamente alcuni titoli di Steam sulla realtà virtuale di Windows, con il supporto sia di Microsoft che di Steam che offriranno entrambi aiuto per la risoluzione di eventuali problemi. Quest’ultimo ha pubblicato anche delle istruzioni dettagliate che spiegano come utilizzare i controllers di Windows con HTC Vive.

Per il momento il servizio è stato lanciato come anteprima pubblica, il motivo starebbe nel fatto che è noto che esistano ancora alcuni problemi di integrazione soprattutto in termini di performance ed esperienza che si stanno già mobilitando a risolvere. Microsoft spinge però gli utenti a provare e a riportare il loro feedback all’azienda che potrà in questo modo apportare tutte le migliorie del caso.

Al momento Microsoft offre il servizio in versione beta, ma ha dichiarato che il lancio ufficiale avverrà in una data prossima non ancora specificata.

Gli utenti della Mixed Virtual Reality saranno senza dubbio molto entusiasti di questa collaborazione visto il numero ridotto di titoli al momento disponibili sul Windows Store.