Forse non tutti lo sanno ma più del 25% dei siti web è fatto con WordPress, uno dei più famosi CMS (Content Management System) che semplifica enormemente la vita di tutti coloro che vogliono aprire un sito web senza sapere nulla di programmazione web. WordPress è in giro già dal 2003 e avendo una licenza Open Source chiunque, nel bene o nel male, ha potuto modificarne il codice creando una serie di plugin, temi e supporti gratuiti o a pagamento.

Insomma WordPress nel corso degli anni ha subito grandi cambiamenti è si è sempre avvicinato alle nuove tecnologie adattandosi alle necessità degli utenti: ecco quindi che con l’uscita dell’ultimo aggiornamento è possibile incorporare foto e ai video a 360 gradi sul proprio sito web, scegliendo la corretta visuale per coloro che andranno a vedere i contenuti con un visore.

Il software di WordPress in realtà supporta già questa funzione mediante l’uso di alcuni plugin, ma la sua versione online hostata sui server di WordPress vuole rendere il processo di implementazione il più semplice possibile, per permetterne l’utilizzo anche a chi non ha alcuna conoscienza tecnica.

Ormai tutti i più comuni browser per PC ci permettono di vedere contenuti a 360 gradi e girare le foto con un semplice click del mouse e anche la maggior parte degli smartphone supporta questa tecnologia permettendo a chiunque possiede un Google Cardboard di comprendere il potenziale della realtà virtuale.

Inoltre è stato annunciato il pieno funzionamento anche per tutti i siti che non risiedono su wordpress.com, grazie ad un aggiornamento di Jetpack uno dei plugin multifunzione più usato per questo CMS. Si tratta quindi di un importante passo avanti per la realtà virtuale perché permetterà la nascita e lo sviluppo di siti web ideati con l’intento di raccontare storie ed esperienze a 360 gradi, cosa che presto cominceremo a fare anche noi.