Oggi 15 Dicembre 2016 Unity ha finalmente lanciato la prima versione sperimentale di EditorVR, un’interessante strumento dell’omonimo motore grafico che semplifica di molto lo sviluppo di giochi e applicazioni per la realtà virtuale. Ovviamente si tratta ancora di una versione in fase di sviluppo pertanto l’EditorVR di Unity subirà delle modifiche nel corso del tempo.

L’EditorVR fornisce a tutti i level designer un solido strumento per i loro progetti in VR, grazie ad un pannello di controllo semplificato ma completo ed un’interfaccia che somiglia molto a quella di Tilt Brush.

Questo nuovo programma sarà compatibile sia per HTC Vive che per Oculus Rift e quando indosseremo il visore ci troveremo completamente immersi nel progetto che stiamo creando e potremo modificare con le nostre mani ogni elemento dello scenario. Niente di particolarmente dal punto di vista della programmazione, ma solo una sorta di upgrade grafico e grazie all’immersività di cui lo sviluppatore potrà godere durante la lavorazione dei suoi progetti. L’interfaccia di Unity è rimasta la stessa con la sola differenza che la vedremo di fronte a noi durante lo sviluppo e potremo spostarla dove più ci aggrada per semplificarci la vita.

Potremo posizionare oggetti e assets di gioco semplicemente afferrandoli attraverso un sistema a quadranti che permette degli spostamenti facili e assolutamente precisi. Unity sostiene che sarà uno strumento innovativo per tutti anche per chi non lavora in questo ambito poichè sostituirà mouse, tastiera e la complicata interfaccia grafica del motore grafico.

All’interno dell’EditorVR di Unity è possibile trovare anche delle estensioni esterne specifiche per lo sviluppo in realtà virtuale, create grazie al sistema di API fornito dagli sviluppatori che permetterà a chiunque di contribuire ideando nuovi strumenti. Uno di questi plugin si chiama Tvori e permette di avere una macchina fotografica che darà all’utente la possibilità di scattare foto del progetto e video registrazioni delle animazioni di gioco.

Anche Unreal Engine ha lanciato il suo software per semplificare la creazione di ambienti per la realtà virtuale ancora nel mese di Giugno per permettere sviluppare contenuti anche a chi preferisce utilizzare UE4, ma ne parleremo meglio in un altro articolo.