Il numero dei colossi che si stanno aprendo al mercato della realtà virtuale cresce di settimana in settimana e pure Microsoft ha svelato il suo personale interesse per l’argomento, rivelando, un po’ in sordina, il suo visore per la realtà virtuale.

Terry Myerson, direttore esecutivo del progetto VR di Microsoft ha affermato, durante una presentazione ufficiale, che Microsoft sta già collaborando assieme ad aziende del calibro di Dell, Asus, Acer, HP e Lenovo per sviluppare un aggiornamento di Windows 10 che supporti completamente la realtà virtuale.

In questo aggiornamento vedremo finalmente una versione 3D di Microsoft Paint, speriamo un degno concorrente di Google Tilt Brush, e una piattaforma creata ad hoc per condividere le proprie creazioni con gli altri utenti che possiederanno visore Microsoft come HoloLens o questo nuovo dispositivo ancora in fase di sviluppo.

A detta di Microsoft le novità che questo headset porterà sul mercato solo davvero molto:

  • In primo luogo 6 gradi di libertà sensoriale, potremo quindi muoverci all’interno di uno spazio, più o meno come la room-scale di HTC Vive;
  • Non sarà necessario fare complicate installazioni per far funzionare il dispositivo;
  • L’immersività delle esperienze sarà para a quella di HTC Vive e Oculus Rift;
  • Il prezzo sarà decisamente più basso rispetto alla concorrenza, Myerson stesso afferma, che il nuovo visore di Microsoft costerà circa 299$, anche più economico del Playstation VR.

Non si sa ancora niente sulle specifiche tecniche vere e proprie, anche in molti hanno già cominciato a fare delle supposizioni a riguardo. Utilizzerà il sistema room-scale ad infrarossi del Vive, una camera come Oculus Rifto oppure introdurrà sul mercato una nuova tecnologia? Di certo il prezzo avrà il suo peso sulla qualità del dispositivo, alcuni sostengono che il visore di Microsoft non raggiungerà la risoluzione degli altri dispositivi di fascia alta, ma come abbiamo visto con Playstation VR, se il frame rate rimane costante e non ci sono problemi di motion-sickness l’esperienza dell’utente è comunque eccellente.

Speriamo che Microsoft faccia il suo dovere e ci stupisca con qualcosa di davvero innovativo. In ogni caso un nuovo competitor sul mercato non può che farci piacere, la realtà virtuale si sta diffondendo e noi ne siamo molto felici.