Razer è senza ombra di dubbio uno dei produttori di periferiche più attivi negli ultimi tempi. L’azienda statunitense con sede principale in California non perde occasione di lanciare nuove idee per allargare il proprio range di clienti. L’ultimo esempio è costituito da Zventures, un nuovo fondo sul quale sono stati investiti oltre 30 milioni di dollari.

La società sta dando vita ad una serie di investimenti davvero faraonici e intende confermare il suo ruolo di primo piano in un settore in continuo movimento. Nel corso degli ultimi tempi, ben 5 milioni di dollari sono stati investiti soltanto per lo sviluppo dei dispositivi legati alla realtà virtuale. Inoltre, altri 5 milioni sono serviti per far progredire la piattaforma Ouya, collegata direttamente ad Android. Il tempo delle grandi manovre per questo brillante produttore di periferiche non è assolutamente terminato e i progetti vanno avanti senza alcuna sosta.

Zventures è sicuramente uno dei più interessanti, in quanto nasce per identificare e finanziare nuove imprese e dare nuova linfa alle start-up in corso d’opera.

I primi 30 milioni di dollari saranno investiti per sviluppare in maniera molto netta il cosiddetto Internet delle cose, con tutto ciò che riguarda i nuovi software e la chance di far interagire ancora di più gli utenti e i macchinari, in un’esperienza che si preannuncia sempre più esaltante e ricca di soddisfazioni per tutti. Inoltre, in questo modo vengono finanziati anche il comparto relativo all’analisi e le varie periferiche di gioco.

Anche la divisione denominata eSports e destinata ovviamente ai giocatori competitivi intende far segnare una serie di evidenti passi avanti. Infine, non bisogna dimenticare l’impatto che una realtà come Zventures vorrebbe imprimere su tutto ciò che riguarda la realtà virtuale ed aumentata, con tecnologie sempre più sofisticate e al tempo stesso adatte ad un pubblico ampio e variegato.

Entrando nei minimi particolari, di questi 30 milioni:

  • 5 milioni saranno devoluti a vari progetti riguardanti proprio il mondo della realtà virtuale, con il progresso di quello che sta diventando un vero e proprio universo parallelo. Verranno sviluppati diversi contenuti collegati a questo ambito, raccolti sotto il fondo di sviluppo di Razer.
  • Altri 5 milioni serviranno invece per rendere ancora più accattivante i prodotti che vanno sotto l’etichetta di Ouya e che saranno collegati direttamente ai giochi supportati dal sistema operativo Android.
  • Inoltre, investimenti ingenti saranno destinati alle start-up che hanno intenzione di continuare ad operare in maniera totalmente autonoma ed indipendente, con la chance di intraprendere collaborazioni con varie aziende del settore e la ricerca di nuovi finanziamenti da parte di terzi investitori.

In questo modo, Razer vuole far segnare netti passi avanti nel mondo della tecnologia e garantire gli investimenti necessari a sempre più piccole e medie imprese che fanno della tecnologia il loro pane quotidiano.

Lo conferma anche il CEO Min-Liang Tan, che ha parlato di Zventures come “un’idea che consente la prosecuzione di lavori importanti con maggiore portata ed impatto”. D’altronde, un’azienda come Razer ha sempre puntato molto sulle partnership, con un netto progresso riguardanti i prodotti di terze parti e lo sviluppo del business.