Abbiamo già parlato d Tilt Brush, l’applicazione di casa Google sviluppata per HTC Vive che ci permette di creare disegni 3D. Bene come ogni software che si rispetti anche Tilt Brush è in continua evoluzione, pertanto abbiamo delle interessanti novità da raccontarvi!

Prima tra tutte: Tilt Brush diventa multiplayer: Drew Skillman, direttore creativo, ha annunciato alcune delle idee a cui sta lavorando, la prima di queste proprio quella di rendere l’applicazione multiutente. Non si sa ancora quale sarà la data di uscita ufficiale, ma possiamo già avere delle anticipazioni su come dovrebbe essere l’esperienza all’interno di Tilt Brush.

La volontà di Drew Skillman sarebbe proprio quella di mettere a disposizione una modalità che permetta agli utenti di collaborare e condividere idee, lavorando insieme allo stesso disegno virtuale, mettendo così in contatto persone che possiedono un HTC Vive, anche molto distanti fra loro. Le interazioni sul disegno in comune saranno in tempo reale, potremo infatti vedere in ogni istante le modifiche e le aggiunte degli altri utenti che potremo correggere o modificare a nostra scelta.

Ogni giocatore viene rappresentato semplicemente da un visore colorato dai contorni luminosi al di sopra del quale leggiamo il suo nome, ma c’è anche la possibilità di aggiungere modifiche, creando quindi una sorta di avatar personalizzato. La cosa divertente è che potremo non solo personalizzare il nostro avatar ma anche quello degli altri tanto che, si presume, sarà questa una delle principali fonti di intrattenimento del programma stesso.

Un’ulteriore novità sta nel portal brush, ossia un pennello che ci permetterà di aprire un varco per vedere il mondo oltre il visore. Questa nuova caratteristica sfrutterà ovviamente la telecamera posta sulla sezione frontale di HTC Vive e darà la possibilità a tutti gli utenti di disegnare in 3D sull’ambiente che ci circonda in una sorta di paint in realtà aumentata.

Queste sono solo alcune delle novità che sono state preannunciate, non sappiamo quante e quali verranno davvero implementate, non ci resta che aspettare e sperare!