Clamoroso ritorno della compagnia telefonica Nokia che ci ha fatto sognare nei suoi tempi d’oro con il suo Nokia 3310. Pochi giorni fa l’azienda Foxconn che fornisce i componenti elettronici per Nokia sul mercato cinese ha annunciato di mettere in commercio smartphone per adattarsi alla nuova tecnologia della realtà virtuale.

Pare che l’azienda Foxconnsi stia lavorando alla produzione di display per i nuovi smartphone Nokia e stando alle ultime dichiarazioni dell’azienda, dovremmo vedere qualcosa nei negozi nel primo trimestre del 2017.

Nel 2018 Nokia si concentrerà sullo sviluppo per la realtà virtuale. Dopo l’acquisto da parte di Disney di OZO, la camera a 360 gradi da 40 mila euro di Nokia, per la realizzazione professionale di film per la realtà virtuale, sembra che i piani dell’azienda abbia intenzione di sviluppare il progetto VR anche in altri ambiti.

Oltre al comparto video e cinema, Nokia vuole tornare a competere con gli altri colossi tecnologici per la realizzazione di servizi collegati al mondo delle auto della sanità digitale, nell’ottica di diversificare e aumentare il numero di brevetti nel proprio portafoglio.

Ma che cos’è la camera a 360 gradi OZO? Questa fotocamera è stata realizzata con una lega di alluminio, pesa 4,2 chilogrammi ed è in grado di trasmettere immagini in 3D e a 360 gradi in tempo reale. Al momento il prezzo è decisamente fuori portata per qualsiasi essere umano comune, sul sito infatti è possibile acquistare la videocamera a circa 40mila euro pertanto OZO è e per il momento rimarrà uno strumento ad uso puramente professionale.

I sensori del dispositivo sono in tutto 8 al fine di riprodurre video stereoscopici. La batteria intercambiabile a ioni di litio, secondo la scheda tecnica del dispositivo dovrebbe permettere un’attività di ripresa continuata di 45 minuti. I video realizzati avranno una risoluzione di 8K per 4K.

La differenza con le altre fotocamere-videocamere più economiche sta intanto nella grande qualità delle riprese ma anche nella capacità del dispositivo di elaborare in maniera autonoma le immagini. OZO infatti produrrà automaticamente un video a 360 gradi con audio posizionale 3D per senza necessità di software esterni o di post-produzione.